Crea sito

Victoria Cojocaru

Mi ammalai di solitudine

"MI AMMALAI DI SOLITUDINE"

ANNO: 2019-2020

Stampa digitale,materiale organico, cartonpane assemblato

28cmx 18cm x 7 cm cad. (4 pezzi, 1 rosa )

 

L'opera si presenta composta da quattro strutture rettangolari verticali a parete. Sulle superfici di questa troviamo raffigurata una sequenza visiva che parte da un fondo chiaro e va ad incupirsi via via che l'occhio dell'osservatore si sposta verso destra.

Sento(bianco,nero,bianco,nero,bianco,nero....ripetizione|infinito|modulo)

L'opera si ricollega alla tematica proposta sia a livello formale che contenutistico. Il modulo è presente sia nella forma fisica del lavoro con il ripetersi delle strutture rettangolari che nella scansione visiva del bianco che espandendosi diventa nero(e viceversa in una lettura opposta). Questo ritmo visivo dei bianchi e dei neri si riferisce alla ripetizione modulare e infinita del nostro percepire e sentire.

 

Vivo(Esterno la mia energia| le azioni riflettono pensiero e sentimento)

Le emozioni sono una delle cose più belle della vita, esse determinano il nostro modo di sentire, di conoscere la realtà circostante, di metterci in relazione con oggetti e altri soggetti del mondo.

Le emozioni, le percezioni interiori segnano l'interno e trovano immancabilmente dei canali per uscire all'esterno. Esse vengono continuamente plasmate dalle circostanze che viviamo e al contempo le emozioni vanno a incidere sulle circostanze in quanto determinano il nostro modo di vivere e affrontare la realtà.

Sin dalla nascita fino alla nostra morte ci troviamo a vivere una lunga sequenza modulare del sentire. Viviamo ogni secondo tendendo verso un polo positivo o viceversa verso uno negativo.

Pietra e piuma, bianco e nero, ci ritraiamo per poi espanderci continuamente.

Gli arti inferiori sono la parte del nostro corpo che rappresentano la nostra capacità' di avanzare nella vita, di muoverci o sostare guidati dai nostri 'poli' interiori.

La vita qualche volta ha le sembianze di una lunga corsa ma anche di un'infinita attesa. Cammini e al contempo sosti.

In piedi

Attendi

Guardi, fermo

Corri

Attendi

Immobile davanti ad una finestra guardi la vita, guardi il tuo caffè, guardi la morte.

La guardi.

Spogliata fino all'osso la vita sembra una grande attesa. Attendi di amare, attendi di dimenticare, attendi di sposarti, attendi di sentire tuo questo posto nel mondo. Attendi la morte.

Eccoti là, in equilibrio precario, ti posi su neri stati d'animo, non ancora cresciuta eppure gia' appassita. Una rosa.

Opera candidata al concorso 9" Margini

In Relazione

2017

Monotipo

13x13 cm

Interconnesso alla realtà circostante, il corpoconvive con la presenza di altri corpi, diffonde la propriaenergia e viene contaminato da quella degli altri. Le rappresentazioni mentali e successivamente tangibili di un’idea vedono il corpo dell’artistanell’atto di espandersi nella realtà e creare il corpodell’oggetto artistico. Il corpo crea altri corpi, fa apparire immagini. Con un ritmo proprio, simile adun respiro, ci si proietta dentro sé stessi per poi offrirsi fuori all’occhio del mondo.

Victoria Cojocaru

Cimislia (Moldavia) – 1990

Nel 2018/2019 si diploma in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo, indirizzo Pittura,  presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria. La sua produzione artistica prevede l’utilizzo di svariate  tecniche. Ogni linguaggio artistico ha la sua validità poichè serve a testimoniare l’Idea. Nella sua ricerca artistica ama osservare il pensiero, il suo modo di costruirsi e la sua incidenza sul corpo.

 

Partecipazioni a mostre e progetti collettivi

2019
• Fuori Posto’, Galleria degli Ottimati, Reggio Calabria
Piacere, mi presento!, Circolo Spazio Estetico Cse di Piombino Dese (Pd)
9’’ Margini, Studio Lab 138, Castel Gandolfo, Roma
FACE Festival Arte Creatività Ecocultura, Parco Ecolandia – Arghillà (Reggio Calabria )
IV Edizione della Biennale dell’Incisione, della Grafica e dell’Animazione Contemporanea “Città di Bassano del Grappa”, Sezione Giovani.
Seconda Rassegna Letteraria ‘Parole & Caffè’, Circolo Spazio Estetico Cse di Piombino Dese (Pd) in collaborazione con la scrittrice Claudia Tortora.
• ContemporaneaMenti. Fondazione L’Arsenale (Iseo, Lombardia)
Art Container 019, Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria

2018
• Selezionata per il Premio Nazionale delle Arti 2017-2018 XIII edizione, Palermo
Progetto Imago Mundi, Luciano Benetton collection
• Mostra ContemporaneaMenti presso Fondazione L’Arsenale (Iseo, Lombardia)
• Mostra Finalisti X Edizione Premio Nocivelli – Verolanuova (Brescia)
• FACE Festival Arte Creatività Ecocultura, Parco Ecolandia – Arghillà (Reggio Calabria )
• “Sotto quel cielo- il corpo e l’idea parlante’’ presso l’Associazione Lucana Carlo Levi eFondazione Giorgio Amendola, Torino.
Home Revolution Prize, Gravina in Puglia

2017
• “Al coperto e senza un tetto”, Fedele Studio a Nocera Inferiore(Sa).


2016
• “Giovani Artisti”, Officine Miramare, Reggio Calabria.

2015
• Residenza d’artista Premio Pandosia, Centro Sociale “Cesare Baccelli”, Marano Principato,Cosenza.
• Mostra collettiva dedicata ai finalisti della Settima Edizione del Premio Nocivelli, la Sala Santi
Filippo e Giacomo, Brescia.


2013
• Premio Internazionale Lìmen Arte, Segnalazione speciale da parte della giuria Palazzo Comunale Enrico Gagliardi a Vibo Valentia con l’opera ‘Momento’.
• Premio “ Dalla monnezza alla bellezza” con la partecipazione delle Accademie di Belle Arti di Bari, Brera,Bologna, Napoli, Roma, Reggio Calabria, borsa di studio in ex aequo, Camigliano (Napoli).