Crea sito

Stefania Fienili

Opera candidata al concorso 9" Yin Yang

Meditazione sulla Diversità

2020

Terracotta dipinta a olio

cm 21x21

Radici nella terra, all’opposto Chioma verso il cielo. Mani, destra-sinistra capaci d’amore o odio, meraviglie o nefandezze.

Nel pensiero filosofico cinese Yin/Yang è in ogni realtà: nascita-morte, luce-buio, sopra-sotto. Il mondo percepito come totalità a partire dal suo interno e la figura dello Yin/Yang rappresenta un punto che passando per lo Yin nascente e poi maturo si rovescia nello Yang descrivendo un cerchio immagine della globalità cosmica e del continuum estrinsecato nel Ritmo Ciclico.

Stefania Fienili

Biografia

Stefania Fienili

Nata a Roma,1953, vive e lavora fra Roma e Nemi.

Artista istintiva, trova nella pittura il naturale linguaggio per esprimere, suggestioni, sogni, emozioni o la malia e luminosità di luoghi. Rifiuta “etichette stilistiche” per affermare la necessità della libertà espressiva.

Dipinge ad olio, materico e duttile, corposo o trasparente, per trasferire nelle opere le vibrazioni più intime, gli incanti di luci e ombre.In alcuni dipinti recenti troviamo inseriti altri materiali naturali, come sabbie di mare, conchiglie, sali di zolfo.

Ha partecipato a mostre collettive: “FiorinOro” a Nemi-Castello Ruspoli dove hanno esposto pittori, scultori e artisti orafi dei Castelli Romani; con “i 100 pittori di via Margutta”; al “Premio Accademico Internazionale d’Arte Apollo Dionisiaco” edizioni 2015-2016-2017; alla “Mostra Internazionale d’arte a favore dei bambini di Amatrice”. Al Museo Crocetti nella collettiva “Vultus Artist” 2017.

Ha allestito recentemente la mostra personale “La Libertà del Vento” presso la sala espositiva di “Rosemary” a Roma.

Da anni, grazie alla collaborazione con la ceramista e scultrice AlessandraFrigato ha allargato la sua ricerca artistica e con Alessandra condivide a Nemi il laboratorio dove creano sculture e opere ceramiche.

Opera selezionata per il concorso 9" Rosso

Variabile ORIONIS

2018
Tecnica e materiali: olio e terracotta smaltata
Misure: 9x9"

Testo a supporto dell'opera 
Variabile ORIONIS

Allontanarsi dalla terrena quotidianità, vagando e divagando nelle profondità e nei silenzi del cosmo, compenetrandosi di luce e oscurità astralealla ricerca del respiro della materia.
Immaginare una ipotetica “nascita di Betelgeuse” nel cuore della costellazione di Orione, illudendosi di essere anche noi umani “figli delle stelle”.