Crea sito

Modulo

Mostra degli artisti finalisti nel concorso 9" 2019

Mostra collettiva degli artisti finalisti nel concorso 2019 9" Margini

Dal 16 al 31 marzo 2019 Ai migliori artisti del concorso 9" 2019, è stata offerta l'opportunità di partecipare ad una mostra collettiva, esponendo una o più opere, il cui soggetto fosse il MODULO.

La mostra sarà inaugurata domenica 16 marzo alle ore 19 e rimarrà aperta fino al 31 marzo 2019.

In sostituzione del tradizionale evento inaugurale, il 16 marzo alle ore 19 Studio Lab 138 e i suoi artisti condivideranno collettivamente il video e le foto della mostra.

I momenti di crisi arrivano per insegnarci qualcosa, per aiutarci a cambiare.

Questa emergenza Coronavirus porterà grandi novità a chi come noi non si arrende davanti a niente e cerca sempre una via d’uscita.

MODULO Video della mostra

Video e montaggio di Laura Giovanna Bevione All'interno del video sono state inserite alcune foto delle opere fornite dagli artisti Sound Track Jeremy Blake Pixelated Autumn Leave

Comunicato stampa

MODUS VIVENDI

Carlo Chiatti

MODUS VIVENDI

Anno: 2020

Tecnica mista

50X50 cm

 

Ciò che si ripete identico a se stesso

tende a perdere qualsiasi forma di originalità.

Anche la desoggettivizzazione dell’uomo moderno è inarrestabile...

quello che poteva rendere l'individuo autentico precipita inesorabilmente.

Mi ammalai di solitudine

Victoria Cojocaru

Mi ammalai di solitudine

ANNO: 2019-2020

Stampa digitale,materiale organico, cartonpane assemblato

28cmx 18cm x 7 cm cad. (4 pezzi, 1 rosa )

 

La vita qualche volta ha le sembianze di una lunga corsa ma anche di un'infinita attesa. Cammini e al contempo sosti.

In piedi

Attendi

Guardi, fermo

Corri

Attendi

Immobile davanti ad una finestra guardi la vita, guardi il tuo caffè, guardi la morte.

Riflessione modulare - 2 cm

Roberto De Luca - Marco Di Napoli

Riflessione modulare - 2 cm

2 cm

Anno: 2020

Incisione, led e specchi
25x25cm
 

Riflessione modulare

Anno: 2020

Incisione, led e specchi
25x25cm

L’incipit della mostra ci ha guidato nell’allestire gli spazi di queste due cornici: in “2 cm” il modulo è la misura che intercorre tra la cornice e le incisioni concentriche; in “Riflessione modulare” abbiamo dei quadrati liberi nel piano che vengono riflessi moltiplicandosi

Il canto delle Donne

Angelo Di Gianfilippo

Il canto delle Donne 

Anno; 2020

stampa d’arte monotipo, opera unica, acrilici, china e polvere di bronzo su carta washi,

tre elementi 55x43 cm ciascuno

 

All’inizio di dicembre 2019 migliaia di donne cilene si sono ritrovate di fronte all’Estadio Nacional di Santiago del Cile per cantare “Un violador en tu camino” [...][ una canzone che in poche settimane è diventata un inno femminista in molti paesi del mondo. [...[ Migliaia di donne, molte delle quali con una benda sugli occhi, hanno ripetuto più volte la canzone e i movimenti associati alle parole, seguendo le indicazioni date da alcune attiviste con il megafono.

CHIEDEvano

Annalisa Mercuri

CHIEDEvano

2020

Mokuhanga su carta Hosho

7 elementi 28 x 40 cm ciscuno

L´opera e´composta da stampe fatte secondo la tecnica Giapponese del mokuhanga su carta e acquerelli Giapponesi, ciascuna stampa e´stata successivamente distrutta-uccisa con la stessa modalità´ che avviene nei fatti di cronaca:

Picchiata,

Fatta a pezzi,

Bruciata,

Presa a colpi di pistola,

Presa a martellate,

Sfregiata con soda caustica,

Strangolata.


Ciascuna stampa é stata montata su pannelli di sughero dipinti di bianco con spilli, a rappresentare le bacheche delle stazioni di polizia.

Antonio Miralli

Modulo primordiale

2020

Pietra serena, pigmento puro, acrilico bianco su legno

 

Pietra legno e pigmento, moduli primordiali che hanno dato forma e vita
all’arte. Tramutandosi con una cromatica leggerezza in segmenti di
figure geometriche effimere, che danzano nella luce dello spazio
cromatico.

Paesaggi Modulari

Alberto Pinellini

Paesaggi modulari

2017

dittico olio e trementina su tela

80x60 cm ciascun elemento

Il modulo nasce perché per tutti fruire della cultura in più riprese migliora la nostra percezione. Per quanto le qualità possano presentarsi troppo complesse distribuendo la lettura in separati moduli si riesce a capire di più. Questa è l’invenzione del modulo, che spazia nei tempi dell’uomo dal rudimentale mattone di terra per costruzioni per tutto il tempo a venire, nei secoli dei secoli.

Silenzi Astratti

Davide Sgrò

Silenzi Astratti

opera 1) N.6, (opera 2) N.7, (opera 3) N.8

ANNO: 2020

Fotografia digitale

29,7 x 42 cm cad.

L’opera si presenta come un trittico fotografico. Ciascuno degli scatti è un modulo a sé stante, all’interno del quale la materia viene scandita secondo ritmi e morfologie differenti.

Lo spazio diventa dunque il contenitore all’interno del quale la materia si manifesta. Sottoposta prima ad un processo d’indagine, scomposizione, modularizzazione; si rivela poi sotto forma di movimenti, immagini.