Crea sito

Guglielmo Mattei

Opera candidata al concorso Posta dell'Arte 2020

Saluti da Roma

2020
Acrilico su TNT,
carta da pacchi,
carta da regali
cm 15x10


Le cartoline per i turisti sono spesso banali; Roma stessa, spesso, è banale: i soliti scorci gloriosi, le mete immancabili, l’inquadratura perfetta per Instagram. Ma il 2020 non è stato affatto banale. In questi mesi ci saluta un cielo denso di nuove ansie e nuove attese.

Opera originale 75€ + spese di spedizione

Riproduzione formato biglietto d'auguri 2,50€ + spedizione

Opera candidata al concorso 9" Yin Yang

Notte di giugno

Giugno 2020

Acrilico su carta

23 x 23 cm

Testo a supporto

A giugno siamo tornati a uscire di casa - e ho riscoperto il piacere delle passeggiate di sera. Ho ammirato, ancora una volta e più intensamente che mai, il gioco delle luci artificiali vivide nell’oscurità, l’atmosfera quasi da acquario che si crea sotto le volte degli alberi dietro le cui fronde brilla un lampione.

Ecco allora degli opposti che si toccano e che tra loro si contaminano: i bagliori che spargono un po’ di sé nella notte circostante, l’uomo che crea come sempre un percorso nel buio.

Sinossi opera

In questo 2020 la mia ricerca artistica, dopo anni di deviazioni e percorsi non sempre coerenti, si è assestata su un’indagine, piuttosto tradizionale a dir la verità, della realtà cittadina e nello specifico romana. Con un occhio palesemente rivolto ai Maestri di Via Cavour o della corrente tonale, ho deciso di rendere omaggio ai ‘miei’ angoli; un programma niente affatto innovativo, ma senza dubbio intimamente sentito; il lockdown, che mi ha chiuso nell’interiorità, ha fatto il resto: ricostruire luoghi e atmosfere a partire dalle foto e dai ricordi, sulla tela rendere le luci e le strade che momentaneamente mi erano sottratte.

Tra maggio e giugno siamo tornati a uscire di casa - e ho ritrovato, intatto, tutto quel mondo che tanto amavo.

Ho riscoperto anche il piacere delle passeggiate di sera, nella Roma sempre meno silenziosa e surreale. Ho ammirato, ancora una volta e più intensamente che mai, il gioco delle luci artificiali incapsulate nelle ombre della notte; l’atmosfera quasi da acquario che si crea sotto le volte degli alberi dietro le cui fronde brilla un lampione; gli occhi squadrati delle finestre; le pompe della benzina come astronavi atterrate.

Ecco allora che ho colto degli opposti che si toccavano e che tra loro si contaminavano: i bagliori che spargono un po’ di sé nell’oscurità circostante, l’uomo che crea come sempre un percorso nel buio.

Io semplicemente ho preso nota, con i miei poveri mezzi.

Opera candidata al concorso 9

Die Grenzen

2019

Acrilico su carta

20 x 21 cm

 

Testo a supporto

 

Die Grenzen («confini», in Tedesco) sono i margini delle città, dove finiscono di colpo le case e si apre vasta la campagna; sono la linea di incontro tra il rassicurante mondo artificiale e una dimensione invece selvatica, estranea, altra – un po’ come la frontiera nel Far West o la soglia del bosco nelle fiabe del Nord Europa.

‘Dove finisce la città? Quali sono i limiti del mondo che conosco?’ mi chiedevo da bambino; e ancora oggi il confronto tra due spazi contigui così differenti, così potenzialmente rischiosi l’uno per l’altro, è un tema che mi affascina e anche mi inquieta.

Questa piccola opera rientra nella ricerca – iniziata nel 2017 con la serie ‘Sopravvivenze’ – sul recupero di frammenti cartacei considerati ormai inutili: ho infatti ritrovato, sepolta tra le guide di viaggio ormai semi-dimenticate, una cartina di Vienna del 2010, tutta rovinata e certo ormai un po’ datata; sono intervenuto evidenziando i confini frastagliati del tessuto urbano e velando ciò che tessuto urbano non è.

Anche Vienna, d’altra parte, è stata per secoli luogo d’incontro tra la cultura cattolica ed occidentale e la cultura slava e orientale; uno dei margini (die Grenzen) della vecchia Europa.

Ora la cartina, destinata altrimenti ad essere buttata via, torna a parlare di luoghi, anche se in maniera diversa. Lo scarto, pronto a svanire oltre i margini dei nostri anni frenetici, torna a farsi significante.

Opera selezionata per il concorso 9" Rosso

Europa
2018

Acrilico su cartoncino

9x9"

 

Testo a supporto dell'opera

Europa

Zeus, in forma di toro, rapì la giovane Europa e la trasportò per mare dalla Fenicia all’isola di Creta; lì, poiché lei gli resisteva, riuscì a sopraffarla solo trasformandosi in un’aquila. Dalla fanciulla, infine, prese il nome il 
continente che si trova a nord di Creta. 
All’origine del nome della nostra stanca Europa c’è dunque una storia di violenza e di viaggi drammatici 
attraverso il Mediterraneo. Dall’era dei miti ad oggi sembra essere cambiato ben poco. Il mito e l’arte possono ancora dirci qualcosa.

Biografia

Guglielmo Mattei, pittore e professore, è nato a Roma nel 1988.

Dopo il dottorato di ricerca in Letteratura Latina nel 2017 presso l’Università di Roma Tre, è diventato professore di ruolo di Italiano, Greco e Latino al Liceo classico. Collabora inoltre con la casa editrice ‘Dante Alighieri’.

La pittura è la sua più antica e grande passione, fin da quando conobbe l’arte con il nonno e il papà. Allievo del maestro Elio Mazzella, a partire dal 2014 ha esposto in numerose mostre personali (a Napoli e a Roma) o collettive; tra queste, ricordiamo alcune rassegne al PAN e a Castel dell’Ovo di Napoli,nello storico Palazzo Paolo V di Benevento, alla Galleria ‘Vittoria’ di Roma in occasione della ‘Rome Art Week 2018’.

Nell’aprile 2018 è tra i vincitori della prima edizione del “Rospigliosi Art Prize” di Zagarolo (RM), categoria “Under 30”; nel novembre dello stesso anno è stato selezionato per la XXX Edizione del prestigioso Porticato Gaetano (Gaeta, Pinacoteca comunale).

Nel gennaio 2019 ha preso parte ad una residenza d’artista a Zagarolo, in quanto vincitore del ‘Rospigliosi Art Prize’; nel maggio dello stesso anno ha esposto a Palazzo Malvezzi Campeggi di Roma la sua serie sui cortili e i palazzi nobiliari, in occasione di ‘Cortili aperti 2019’ (evento organizzato da ADSI).

Mostre e commissioni

 

2019

- Collettiva ‘Splash – Un tuffo nell’eros’, presso le Scuderie del Palazzo Chigi di Soriano nel Cimino (4-26 maggio 2019). A cura di Paolo Berti.

- II Edizione del ‘Rospigliosi Art Prize’, presso il Palazzo Rospigliosi di Zagarolo (RM. 12-18 maggio 2019). A cura di Tiziano M. Todi.

- Personale ‘Tra palazzi e cortili’, presso Palazzo Malvezzi Campeggi di Roma (18-19 maggio 2019); mostra allestita in concomitanza con l’evento ‘Cortili aperti Roma 2019’, a cura della ADSI; è stata pubblicata la guida dell’evento, con testi di Patrizio Mario Mergè e illustrazioni di Guglielmo Mattei.

 

2018

- I Edizione di “Stregarti – Premio Arco di Traiano” (tema: “Le streghe di Benevento”), presso il Palazzo Paolo V di Benevento (6 gennaio-11 febbraio 2018). Presentazione critica di Maurizio Vitiello.

- I Edizione del Concorso “I cittadini incontrano l’arte”, presso il “Lab 116” di Roma, Via dei Volsci 116 (17 marzo-14 aprile 2018). A cura di Annacarla Merone.

- IV Edizione della Biennale d’Arte Contemporanea di Frosinone e Anagni, presso il Palazzo della Provincia di Frosinone (4-29 aprile 2018), a cura di Alfio Borghese.

- “Nuje... e o... deserto”, Antologica delle Biennali del libro d’artista e di “20x20”, a cura di Lineadarte e officina creativa; presso la galleria “Il ramo d’oro” di Napoli, Via Omodeo 124 (7-14 aprile 2018)

- ‘Animalia’, quadripersonale con Diego Baccello, Camilla Mazzella e Stefano Volpe, presso ‘Lab 116’ di Roma, Via dei Volsci 116 (8-23 giugno 2018). Presentazione critica di Valentina Mariani.

- ‘Il piacere nei libri: l’eros dagli ex libris ai libri d’artista’, collettiva presso la Sala degli Angeli del Maschio Angioino di Napoli (9-24 giugno 2018).

- I Edizione della Collettiva-Concorso ‘9‘’ Rosso’, presso lo ‘Studio Lab 138’ di Pavona (Castel Gandolfo), Via del Mare 138 (9-30 settembre 2018). A cura di L. G. Bevione. [La mostra è stata riproposta a Palazzo Ruspoli di Nemi, nel novembre 2018]

- Collettiva “San Gennaro Expo / VentiPerVenti”, a cura di Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma, presso Lineadarte Officina Creativa, Napoli, Via San Paolo 31 (19 settembre-8 ottobre 2018) [La mostra è stata riproposta a Milano, presso la MaMo Gallery di Via Plinio 37, dal 20 novembre 2018]

- VIII Edizione internazionale di Mail Art: “Nella foresta dei simboli”, presso il Museo Comunale di Palazzo Caccia, a Sant’Oreste (RM. 13 ottobre-25 novembre 2018).

- Collettiva ‘Genesis’, presso la Galleria ‘Vittoria’ (Roma, Via Margutta 103. 22-27 ottobre 2018, Rome Art Week). A cura di Tiziano M. Todi.

- Collettiva ‘Quasi Quaranta’ in ricordo del Terremoto dell’Irpinia, presso il Castello Cavaniglia di Bagnoli Irpino (AV. 24 novembre-2 dicembre 2018). Presentazione critica della prof.ssa Maria Rosaria Di Virgilio.

- XXX Edizione del “Porticato Gaetano” (tema: “Lo spazio e il tempo della memoria”), presso la Pinacoteca Comunale di Gaeta (RM. 18 novembre 2018-13 gennaio 2019).

- Collettiva ‘Roma Nuova Scuola’, presso il ‘Club Après’ (Roma, Borgo Angelico 18. 5 dicembre 2018-5 gennaio 2019). A cura di Gabriele Naddeo.

- Collettiva - Collettiva ‘Natale ad Arte, II ed.’, presso la Chiesa del Carmine di Avellino (21 dicembre 2018-5 gennaio 2019). A cura di Generoso Vella.

 

2017

- Personale intitolata “Arte per la scuola” (20 maggio-1 giugno 2017), presso l’Istituto “Santa Teresa di Gesù” (Roma, Via Ardea 16)

- Scenografie di “Terra mia”, spettacolo scritto e diretto da Sabrina Moranti (Roma, Teatro “Parioli”, 22 e 25 giugno 2017)

- III Edizione di “Napoli Expò Art Polis”, presso il PAN / Palazzo delle Arti di Napoli (26 luglio-26 agosto 2017),a cura di Daniela Wollmann. Esposta l’opera “Sopravvivenza”

-  IV Edizione della Biennale del Libro d’artista, presso Castel dell’Ovo, Napoli (19 agosto-4 settembre 2017), a cura di Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma. Partecipazione con il libro “Carpe diem. Sette carmi di Orazio illustrati da G. M.”

- IV Edizione di "Napoli, Arte e Rivoluzione", presso la Biblioteca “B. Croce” al Vomero, Napoli (21 settembre-2 ottobre 2017), a cura di Daniela Wollmann.

- Scenografie di “Mosè e Ramses”, spettacolo diretto da Antonio Lauri ed Enrica Marcioni (Roma, Teatro “San Gabriele dell’Addolorata”, 14 ottobre-5 novembre 2017)

- Collettiva “Voci di Roma”, presso la Biblioteca “N. Mandela” a Roma, Via La Spezia 21 (24 ottobre-7 novembre 2017). Presentazione critica di Valentina Mariani.

- VII Edizione internazionale di Mail Art: “Mondi possibili”, presso il Museo Comunale di Palazzo Caccia, a Sant’Oreste (RM. 28 ottobre-10 dicembre 2017).

- XXIX Edizione del “Porticato Gaetano” (tema: “Periferie”), presso la Pinacoteca Comunale di Gaeta (RM. 12 novembre 2017-10 gennaio 2018).

 

2016

- Personale doppia insieme a Camilla Mazzella, intitolata “Il gusto dell’incontro” (16 giugno-10 luglio 2016), presso “Anticafé” (Roma, Via Veio 4b). Presentazione critica della prof.ssa Clara Rech

- Personale intitolata “Sguardi dal futuro” (11 novembre-9 dicembre 2016), presso “Anticafé” (Roma, Via Veio 4b). Presentazione critica della prof.ssa Maria Giuseppina Di Monte

 

2015

- Collettiva "Una cartolina a Pino" presso la Biblioteca “B. Croce” al Vomero, Napoli (16-27 marzo 2015), a cura di Daniela Wollmann.

- Intervento d’arte contemporanea “Quattro”:Terra, presso il Museo della Civiltà contadina alla Masseria Luce di San Pietro a Patierno (NA. 28 marzo-15 aprile 2015).A cura di Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma.

- Esposizione permanente dell’opera "Natività" presso il Museo Civico-Mostra del Presepe di Rivisondoli (AQ).

- Personale doppia insieme a Camilla Mazzella, intitolata “Artisti tra due ponti” (2- 7 maggio 2015), presso la Galleria “Arte & Dintorni” (Napoli, via Carlo de Cesare 7), a cura di Luigi Grossi. Presentazione critica di Nino D’Antonio.

- Intervento d’arte contemporanea “Quattro”: Fuoco, presso il Museo della Civiltà contadina alla Masseria Luce di San Pietro a Patierno (NA. 14-31 Luglio/1-10 Settembre 2015).A cura di Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma.

- II Edizione di "Napoli, Arte e Rivoluzione”, presso la chiesa di San Severo al Pendino, Napoli (25-30 settembre 2015), a cura di Daniela Wollmann

- Collettiva “VentiPerVenti”, a cura di Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma, presso la 26ª Mostra Mercato d’Arte moderna e contemporanea di Padova (13-16 novembre 2015)

- Collettiva “I colori della cometa”, presso la Parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata, Roma (8-20 dicembre 2015)

 

2014

- I Edizione della collettiva "Napoli, Arte e Rivoluzione", presso la Biblioteca “B. Croce” al Vomero, Napoli (1-10 settembre 2014), a cura di Daniela Wollmann

- Intervento d’arte contemporanea “Quattro”:Aria, presso il Museo della Civiltà contadina alla Masseria Luce di San Pietro a Patierno (NA. 10 Ottobre-9 novembre 2014). A cura di Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma.

- Intervento d’arte contemporanea “Quattro”:Acqua, presso il Museo della Civiltà contadina alla Masseria Luce di San Pietro a Patierno (NA.6 Dicembre 2014-10 Gennaio 2015). A cura di Gennaro Ippolito e Giovanna Donnarumma.

Premi

- I Edizione del ‘Rospigliosi Art Prize’, presso il Palazzo Rospigliosi di Zagarolo (RM. 21-29 aprile 2018). A cura di Tiziano M. Todi.Vincitore nella categoria ‘Under 30’.