Crea sito

Lucia Marchesin

Artista di Land Art e scultrice.
Le sue opere sono delle continue sperimentazioni di materiali scelti per la loro dinamicità e la propria forza espressiva spaziando in vari campi: la fotografia, l’installazione, la scultura e video.
Grazie all’intensa partecipazione a simposi, residenze artistiche, concorsi, sia nazionali che europei è riuscita a rafforzare la propria visione soggettiva dell’animo umano amalgamato nella materia e nella superficie.

Press

HABITANTE - dentro le case, oltrel’habitat - 13/05/2018

Articolo “Land Art nella Terra delleGravine” sulleinstallazioni di Land Art per il pro- gettoGravinArtedelle artiste Lucia Marchesin e Vera Belikova, scritto da Valentina De Carolis.

 

GiornaleLa Brenta - Periodico di informazione, cultura e promozione del territorio del Canal di Brenta

A dicembre 2015, pag.7 l’articolo “Le sculture di Lucia Marchesin - dove ichiodi e illegnosiincontranoamichevolmente.”.

Amarzo2016,pag.3,“LuciaMarchesinelesuesculture-lasculturaèespressio- ne del pensierodell’artista”

 

GiornaleDichtbij- giornaleolandese - agosto 2016

Articolo“StenenPoort in Borkelgooit het over eenandereboeg” pubblicato in oc- casione del 15° International Sculpure Symposium, Simposiodellapietra a BorkelenSchaft(Olanda).Confotodell’artistaLuciaMarchesinmentrelavoraall’operadi pietra.

 

Mostre collettive

2019

FuoriSalone Milano, LAURAMERONI DESIGN COL- LECTION

Esposizione di alcuneoperescultoreeall’internodello Showroom di LAURAMERO- NI DESIGN COLLECTION in Via Durini 19, Milano.

 

Salone del Mobile, LAURAMERONI DESIGN COL- LECTION

Esposizione di alcuneoperescultoreeduranteilSalone del Mobile all’internodella Hall 7 Stand C 21 di LAURAMERONI DESIGN COLLECTION.

 

EnlosBordes

Esposizionedocumentariapressoil Centro Carmen Jiménez di La Zubia (Spagna) del percorso di Land Art creatonel 2018 dal gruppoEnlosBordes di cui parte re- sponsabile. Esposizionedelleoperepersonali e quellerealizzate da tuttigliartistipartecipanti.

 

ApuliaCenterForArt&Technology-“LINEA”festival EsposizionedellecinqueoperedelProgettoOrizzonteespostepressolaPinacoteca d’artecontemporanea Domenico Cantatore di Ruvo di Puglia in via Madonna delle Grazie all’interno di “LINEA”festival.

 

2017

ArtnightVenezia

Esposizionediunoperapersonaleall’internodeglispazidell’AccademiadiBelleArti di Veneziaa cura di PozzobonRoberto.

 

2016

AssociazioneCulturaleInternazionale Atelier 3+10 Studio Artistico

Esposizionediunoperad’arteeoperedialtriartistiappartenentialcorsodisculturadell’Accademia di Belle Arti di Veneziapresso la sede di Atelier 3 + 10 a Mestre, a cura di Marija MaryMarkovic.

 

2015

ArtnightVenezia

Esposizionediunoperapersonaleall’internodeglispazidell’AccademiadiBelleArti di Veneziaa cura di PozzobonRoberto

 

2014

ArtnightVenezia

Esposizionediunoperapersonaleall’internodeglispazidell’AccademiadiBelleArti di Veneziaa cura di PozzobonRoberto.

 

Esposizionecollettiva

Esposizionedialcuneopered’arteedialtriartistiappartenentialGruppoArtistico”Il Coyote”, la mostra ha avutoluogopresso I Bochaleri(Tesa93) dell’Arsenale, Vene- zia a curadeglistessipartecipanti.

Opera candidata al concorso 9" Margini

Orizzonte 03

2019

Stampa digitale su carta

cm 23x23 

 

Testo a supporto
Orizzonte 03 è un viaggio di ricerca nei luoghi dove perdersi, liberare la mente e guardare come ogni elemento è in relazione con gli altri poiché camminando sulla superficie si affrontano forme ed immagini che si fondono nell’immensità del paesaggio naturale.
Il luogo dove sono è stata realizzata l’opera è il frutto di diversi mesi di esplorazione studiando i differenti elementi dell’ambiente per individuare un paesaggio dove si respira il senso di quiete ed isolamento.

 

Orizzonte 03 è un’opera effimera per avvicinarsi alla condizione umana del “essere effimeri”, per cui installando la tela su una superficie per un periodo di tempo breve viene modificato uno spazio temporaneamente creando una linea.
La scelta di questa forma pura ed essenziale nasce dalla volontà di proiettare il proprio sé nello spazio creando una continuazione con la natura. Lo sguardo si addentra così all’interno di quella banda colorata in un paesaggio di silenzio, libertà e solitudine.